Pitigliano e Sovana - Pulledraia

Pitigliano e Sovana

Distanza dall’agriturismo La Pulledraia: 70 km ca. Viabilità: prendere la SS1 Aurelia verso sud poi la S.P.74 Tempo consigliato: giornata intera Adatto a qualsiasi età. La visita alle Necropoli di Sovana non è molto agevole per i passeggini.

Una giornata dedicata a questo popolo misterioso, scomparso dopo l’avvento dell’Impero Romano nelle terre di Maremma, nel II e I secolo a.C.. Le testimonianze che ha lasciato sono  così ricche, da permettere agli archeologi e agli storici di ricostruire la sua civiltà e la sua cultura. La meta dell’escursione è la zona dei Tufi nell’interno della provincia di Grosseto, cosparsa di tombe etrusche e di tracce dell’antica cultura rurale. Questa zona ha avuto il primo riconoscimento di produzione  DOC per il suo Bianco di Pitigliano (1975) nella provincia di Grosseto. Di recente ne ha ottenuto un secondo, questa volta per un vino rosso: il Sovana. Il legame della popolazione con la terra è intenso e prolifico, si lascia intravedere in ogni espressione della vita di tutti i giorni e soprattutto si offre al turista considerandolo ospite privilegiato in ogni stagione dell’anno.

La strada per raggiungere la nostra meta è ricca di curve, piuttosto lunga (ca 70 km), ma senz’altro coinvolgente nell’atmosfera di una Maremma più intima e storica. Ogni metro percorso è da gustare. Il primo sito da visitare è Sovana, mentre  il pomeriggio è dedicato a Pitigliano.

Scopri di più

  • Download PDF File

Simili a Questo